Filo Blu. ORIENTAMENTO

per districarsi nel complesso contesto odierno dove gli stessi professionisti della cura sono spesso in difficoltà.

Mai come in questo periodo la medicina ha esibito la sua potenza tecnologica e mai come ora ha attraversato una così profonda crisi di credibilità da parte dell’opinione pubblica.

(Andrea Drusini, Antrocom vol. 1 n. 2 2005)

I cittadini chiedono una medicina basata sul dialogo col paziente, sul rispetto della sua persona e la sua storia, un rapporto orizzontale e non dall’alto, una medicina meno condizionata dalle pressioni del mercato e dell’industria.

Una felice sinergia tra le scienze naturali e le scienze umane per una medicina che sappia:

curare e prendersi cura

assicurare cure efficaci dal punto di vista biologico

ma anche rispettose di tutta la molteplicità dei bisogni umani

Solo così è possibile rivoluzionare il concetto di salute e insieme “guardare oltre” la malattia.

Rivoluzione: (dal tardo latino revolutio, -onis, rivolgimento) è un mutamento improvviso e profondo che comporta la rottura di un modello precedente e il sorgere di un nuovo modello. La rivoluzione può essere anche definita come un cambiamento irreversibile dal quale non si può tornare indietro.

Un cambio di paradigma di cui oggi non possiamo più fare a meno, per il nostro benessere, con o senza la malattia.

Guardare oltre: “ Si … Vedi quello che nessun altro vede. Vedi quello che tutti gli altri scelgono di non vedere. Senza paura, conformismo o pigrizia. Vedi il mondo intero come nuovo, ogni giorno. La verità è che sei sulla strada giusta. Se tu non avessi visto qualcosa in più di un vecchio pazzo, scorbutico, non saresti mai venuto qui”  ( dal film Patch Adams)

Guardare oltre la malattia vuole essere l’espressione della volontà  di ottenere uno stato di benessere  nonostante la malattia , la disabilità o  la dipendenza da altri.

Guardare oltre vuol dire “prendersi cura “ della persona, non  del suo organo malato o del suo disagio temporaneo;  significa proporre una “cura slow” in cui abbiano uguale peso la voce della medicina e la voce della vita.

 

Come orientarsi tra Fast e Slow

Cosa s’intende per “Cura Slow”